• Home 
  •  Blog 

Blog

Vogliamo condividere con te i temi principali del bricolage e fai da te per aiutarti e farti avvicinare sempre di pi a questo mondo pieno di idee e creativit!

Un prodotto iconico delle serate estive sicuramente il barbecue: il piacere di cucinare, assaporare e condividere buon cibo, fa parte della cultura italiana che stata mischiata a quella americana da cui deriva appunto la tipologia di cottura. Vediamo come conservare al meglio il barbecue e pulirlo a dovere cos tu possa ritrovarlo perfetto a inizio stagione!

Come pulire il barbecue

Forse ti pu sembrare un argomento scontato, ma avere cura del barbecue sinonimo di pulizia e buona riuscita degli alimenti: disporre di tutte le parti deterse e sicure da batteri e contaminazioni alimentari equivale a cucinare in modo salubre e senza fumo eccessivo. Inoltre, un ottimo modo per prolungare la vita di questo prodotto, sfruttiamolo pi che si pu! Nellarticolo ci soffermeremo su detergenti a base naturale: quelli chimici potrebbero lasciare dei residui e per di pi a noi di Eurobrico piace essere amici dellambiente ed evitare, quando si pu, lutilizzo di sostanze chimiche.

 
Ogni bbq ha delle caratteristiche proprie a seconda della tipologia di cottura, per questo li dividiamo in categorie per spiegare nel dettaglio cosa pulire con attenzione per evitare la formazione di ruggine. La pulizia si dovrebbe fare alla fine di ogni grigliata, quando la piastra ancora calda, ma se preferisci goderti i momenti in compagnia, puoi benissimo farla a fine serata oppure la volta successiva prima di cucinare. Vediamo come detergere i diversi modelli in commercio!


Barbecue a gas


Innanzitutto, nei bbq a gas spegni e stacca tutte le fonti di calore e di accensione per creare un ambiente di lavoro sicuro da incendi e scottature accidentali. Se disponi di contenitori raccogli grasso, staccali e svuotali; se puoi metterli in lavastoviglie per comodit, altrimenti lavali a mano togliendo tutti i residui di unto.
Importante pulire non solo le parti a contatto con il cibo, ma per la manutenzione generale del barbecue meglio detergere anche superfici esterne e coperchi: sapone neutro e acqua tiepida andranno benissimo! Successivamente asciuga con un panno in microfibra, gli aloni sullacciaio sono brutti da vedere!


Attenzione: ricorda sempre di non utilizzare spugne o spazzole abrasive, altrimenti rischi di danneggiare la verniciatura o lacciaio.


La parte interna trattala con lapposita spatola facendo attenzione a non rovinare la superficie; se la griglia in acciaio inox prediligi attrezzi in plastica dura, ti assicurerai la lunga durata della stessa. Una volta tolti tutti i residui di cibo dal piano, lavalo sempre con acqua tiepida o calda e sapone. Ottimo se hai sporco incrostato duro da rimuovere, utilizzare una miscela di acqua con due cucchiai di aceto bianco da spruzzare; lascia agire 15 minuti e poi con una miscela di acqua e bicarbonato strofinare sullo sporco incrostato. Vedrai che briller tutto come nuovo! Poi sciacqua e asciuga.

 
Consiglio: se disponi di un vaporetto, accorcerai il tempo di pulizia scrostando con facilit.


Ultimo passaggio per i barbecue a gas, quello di pulire con attenzione i bruciatori; ricorda per di smontarli solo se sei in grado di riposizionarli correttamente! Controllali periodicamente per assicurarti che non si ostruiscano con residui di grasso o cibo, questo potrebbe creare danni irreparabili alla struttura; per detergerli utilizza uno spiedino di legno: strumenti di metallo potrebbero rovinarli.

Barbecue a carbonella

Riguardo il modello a carbone, il passaggio pi delicato e importante quello della rimozione della brace. In ordine, prima dovrai togliere la griglia e lavarla separatamente: la misura di aceto, acqua e bicarbonato indicata per il barbecue a gas, pu venirti utile. Successivamente attendi che le braci si raffreddino e diventino cenere affinch tu possa rimuoverle senza rischio di scottature: se possiedi un aspiracenere il gioco fatto, altrimenti raccoglile con una paletta o una spatola dentro un sacco o un contenitore coperto cos non voleranno via.
Ora possiamo dedicarci alle superfici interne della struttura: parti sempre dal coperchio se il tuo modello lo dispone e utilizza una spazzola o un raschietto di plastica per eliminare gli schizzi di grasso o vari residui incrostati. Poi, procurati delle spugne non abrasive con acqua tiepida e sapone per linterno e lesterno bel bbq: sarebbe un peccato rovinare la verniciatura. Asciugalo con cura e rimetti tutti i componenti al loro posto.

 

Barbecue elettrico

Analogamente agli altri due, il modello elettrico lo devi lasciare raffreddare per poi pulirlo con una spugna delicata togliendo tutti i residui: in accompagnamento opta per un sapone neutro e dellacqua, il grasso sparir! Spesso questo modello usato da chi non ha un posto dove posizionarne uno pi grande, quindi se lo si utilizza in appartamento ancora pi importante la pulizia: la quantit di fumo sar maggiore e anche il fastidio che provocher.
 

Altre tipologie di detergenti naturali

Precedentemente ti abbiamo consigliato luso di bicarbonato, aceto e acqua ma ovviamente ci sono altre soluzioni naturali che puoi scegliere a seconda dei tuoi gusti o comodit. Sotto lelenco completo.
Pulizia del tagliere
Anche gli accessori necessitano di una pulizia profonda: trattare carni crude ha sempre un fattore di rischio. Strofinalo con sale e limone (la tequila tienila per dopo!), lascialo asciugare e poi puliscilo come fai di consueto.
Pulizia a vapore
Se possiedi i modelli con il coperchio, un ottimo modo per scrostare residui quello di servirti di una bacinella dacqua, meglio se larga e poco profonda: Accendi la fonte di calore e fai evaporare lacqua per almeno 20 minuti a coperchio chiuso.
Il caff
Non te lo aspettavi eh!? Come il limone, il caff ha una percentuale acida che aiuta lo scioglimento dei grassi: versa una tazzina su superfici e accessori, lascia agire unoretta e il gioco fatto. Strofina per bene e tutto briller.
Carta di alluminio
Ottima sostituta quando non si hanno gli accessori come raschietto o spatola. Accartoccia una pallina di alluminio e utilizza laceto spruzzato sulle superfici per aiutare la rimozione di residui. Questa combo ti permetter di ottenere buoni risultati anche senza gli attrezzi dei professionisti.
La cipolla
Evitando quelle di Tropea che costano un patrimonio, la cipolla combatte i grassi di cottura: tagliala a met e infilzala con un forchettone, in questo modo non ti scotterai. Strofinala sulla piastra calda.
Combatti contro la ruggine?
Tovaglioli e olio sono i guerrieri perfetti se possiedi un barbecue in ferro. Strofinali sulla griglia, la manterranno bella e giovane creando uno strato protettivo.
 
Ora hai tutte le carte in tavola per goderti le serate, ma anche il barbecue stesso, per tanti anni a venire! Ricordati che se non hai modo di riporlo al coperto, acquista un telo apposito per proteggerlo dalle intemperie invernali! 
Seguici su facebook
Seguici su Instagram
Seguici su Youtube

Cerca l'argomento

Iscriviti alle nostre newsletter

Scegli la nostra newsletter per essere sempre al corrente delle ultime promozioni e novità del nostro Gruppo.
Nella newsletter troverai utili informazioni sui nuovi servizi, prodotti, promozioni e anticipazioni.
Per iscriverti alla newsletter, compila i seguenti dati:

* i campi contrassegnati dall'asterisco sono obbligatori

dichiaro di aver letto e accettato l'informativa privacy web*

acconsento ad essere aggiornato su tutte le iniziative promozionali e di attività di marketing diretto, come indicato nell'informativa privacy web

Scrivi il testo dell'immagine: Loading refresh testo immagine

Iscriviti alla newsletter

Lascia qui di seguito il tuo indirizzo mail per ricevere offerte esclusive, per essere informato sulle novit, promozioni e concorsi!

torna su

Eurobrico Feedaty 4.8 / 5 - 3661 feedbacks