• Home 
  •  Blog 

Blog

Vogliamo condividere con te i temi principali del bricolage e fai da te per aiutarti e farti avvicinare sempre di più a questo mondo pieno di idee e creatività!

Speciale Prato Inglese: come ottenerlo!

Chi ha un giardino davanti a casa ha di sicuro provato almeno una volta a far diventare il prato come un campo da golf.  Un bel verde brillante, senza imperfezioni quasi come fosse un tappeto.

É vero ci vuole molta pazienza ma non è per nulla difficile con gli strumenti adatti e con la giusta manutenzione.

In questo articolo ti spieghiamo come prendersi cura di un prato inglese dall’inizio e come mantenerlo in tutto il tuo splendore per tutta la bella stagione.

PREPARAZIONE DEL TERRENO

Per prima cosa bisogna preparare il terreno prima della semina, marzo e aprile sono i mesi ideali per questo passaggio. Bisogna liberarsi da tutte le erbacce, sassi e detriti.

Cosa ti serve? Rastrello per la pulizia grossolana del terreno e successivamente vanga, zappa o motozappa per la vangatura, infine nuovamente il rastrello per livellare il terreno.

La vangatura consiste nel sminuzzare le zolle del terreno per eliminare a fondo ogni frammento roccioso, agglomerato grossolano e tutte le radici presenti.

SEMINA

Comprare i semi necessario per il prato inglese e stabilire la superficie in mq che si intende trasformare in prato. Noi vi consigliamo “Perfect Grass” di Canada Green un miscuglio ideale di graminacee da prato, fertilizzante e vermiculite che si adatta a qualsiasi tipo di terreno e cresce in tutte le stagioni.

La semina può avvenire a mano, in questo caso si consigliamo di miscelare i semi con della sabbia così da distribuirli meglio nel terreno. In alternativa si può utilizzare uno spargitore, soprattutto per superfici grandi, procedendo prima in una direzione e poi in quella opposta.

TRATTAMENTO CON INSETTICIDA

Successivamente si distribuisce un insetticida in polvere per le formiche (se non è già presente nella miscela di semi) dopodiché si compatta il terreno per fissare i semi. Questa operazione può avvenire munendosi di un rullo oppure camminandoci sopra con delle tavolette di legno legate ai piedi. Infine importante una leggera irrigazione non diretta ma servendosi di una doccetta.

Dopo la semina si può usare del diserbante per eliminare le erbacce più infestanti e poi si concima il terreno con dei fertilizzanti naturali come ad esempio del letame (anche in questo caso se non è già presente nella miscela di semi)

Il primo taglio lo si può effettuare dopo pochi giorni quando i fili d’erba avranno raggiunto i 10 centimetri.

Perché il prato rimanga perfetto per tutta la primavera ed estate è necessario dedicargli del tempo e non lasciarlo abbandonato a sé stesso.

ACQUA E TAGLIO

È importante annaffiarlo soprattutto quando è molto caldo. Puoi utilizzare una semplice canna dell’acqua con la doccetta oppure se la superficie è molto estesa puoi installare un impianto di irrigazione automatico. Al momento dell’irrigazione è importante che l’acqua vada in profondità nel terreno.

Importante tagliarlo poco ma spesso, almeno una volta in settimana, si possono accorciano i fili d’erba fino a 5 cm. L’estate l’erba può essere lasciata un po’ più alta perché resiste meglio alla siccità. Per i perfezionisti ci sono anche tagliabordi e rifilabordi per un risultato proprio perfetto!

CONCIMAZIONE

Importante dare del concime al prato una volta al mese per ridargli le sostanze necessarie che perde al momento del taglio come azoto, potassio e fosforo, si trovano in commercio concimi appositi con riportate le indicazioni e le quantità necessarie per il tuo prato.

Importante tenere sempre sotto controllo le erbacce: veronica, trifoglio bianco, margherite e denti di leone sono le più comuni. Si può utilizzare uno scarificatore manuale o un sarchiatore per radici. Se sono insistenti e non se ne vogliono proprio andare puoi utilizzare dei diserbanti.

AREAZIONE

Le radici per respirare e crescere forti hanno bisogno d’aria perché solitamente il terreno del prato è molto compatto. Per risolvere questo problema si può utilizzare un forcone e praticare dei fori nel terreno e riempirli con della sabbia, in questo modo l’acqua riesce a penetrare meglio.

Un’alternativa alla classica semina è quella di utilizzare i rotoli o le zolle di prato già erbosi, il risultato è certo e il prato è pronto in pochi giorni, anche in questo caso però la manutenzione è molto importante.

Come hai visto bastano pochi accorgimenti ma non è così difficile avere un prato perfetto!

Non ti resta che posizionare un paio di sdraio e un bel tavolino e rilassarti al sole con un bel libro.

Seguici su facebook
Seguici su Instagram
Seguici su Youtube

Cerca l'argomento

Iscriviti alle nostre newsletter

Scegli la nostra newsletter per essere sempre al corrente delle ultime promozioni e novità del nostro Gruppo.
Nella newsletter troverai utili informazioni sui nuovi servizi, prodotti, promozioni e anticipazioni.
Per iscriverti alla newsletter, compila i seguenti dati:

* i campi contrassegnati dall'asterisco sono obbligatori

dichiaro di aver letto e accettato l'informativa privacy web*

acconsento ad essere aggiornato su tutte le iniziative promozionali e di attività di marketing diretto, come indicato nell'informativa privacy web

Scrivi il testo dell'immagine: Loading refresh testo immagine

Iscriviti alla newsletter

Lascia qui di seguito il tuo indirizzo mail per ricevere offerte esclusive, per essere informato sulle novità, promozioni e concorsi!

torna su

Eurobrico Feedaty 4.8 / 5 - 3708 feedbacks